Enovagando…In giro per l’Italia e oltre confine…

La Poliphenolica, pur apprezzando tutti i vini fatti senza mistificazioni e  frutto del lavoro di vignaioli appassionati, ha una certa predilezione per i vini macerati, non filtrati, naturali-vini veri-orange wine…Sono nomi dati a vini “generati da processi naturali”, secondo regole di comportamento in vigna e in cantina codificate da un gruppo di  vignaioli pionieri che stanno affermando   e diffondendo  il  ” VinPensiero Naturale” in Italia e non solo.

Riportiamo alcune schede relative a degustazioni fatte in varie circostanze.

Vini Veri -Vini secondo natura -Cerea 2012-

 Azienda Castello di Lispida – Monselice (Pd)-Veneto

Anphora Bianco Bianco 2009 –13° **– da uve Tocai- macerazione sulle bucce per sei mesi, fermentazione in anfore di terracotta provenienti in parte dal Caucaso e in parte dalla Spagna, 2000 bottiglie. Vino  di buona struttura seppur ancora giovane.

Terralba Bianco 2009 – 13°**- da uve Tocai per l’80% e Ribolla verde. Fermentazione in tini  in legno aperti senza controllo della temperatura, macerazione per un mese sulle bucce, non filtrato, 3000 bottiglie.

La Castellada Loc. Oslavia (Go)-Friuli Venezia Giulia

Friulano 2007 -13,5° ****-da uve Tocai, macerazione per 4/5 giorni, fermentazione in botti grandi, permanenza in serbatoi in acciaio per otto mesi.Colore giallo dorato carico, al naso c’era d’api,leggero sentore di raspo verde.In bocca note agrumate, leggera astringenza, buona acidità, caldo, persistente. 

Sauvignon 2007- 15°*** da uve surmature, colore giallo dorato carico, non marca il varietale, nel senso che non si avvertono i sentori “classici”del sauvignon (peperoni, pomodori..), questo dipende dal momento della raccolta delle uve. Al naso netto sntore di balsamico , elegante. legegrmente tannico, caldo, secco, di buona struttura.

Ribolla Gialla 2007 -13°*** Lunga macerazione, quasi come per un vino rosso. Vino fresco(il riferimento è all’acidità), caldo (alcoli) asciutto.

Pinot Grigio 2007-13’5°*** Color rame, lunga macerazione, al naso sentori di piccoli frutti rossi (fragoline di bosco),minerale,sapido,caldo, persistente.

Azienda Vodopivec Carso-Friuli Venezia Giulia

Vitovska 2006 -12,5°***-Color giallo ambra, necessita di qualche minuto per aprirsi e sprigionare sentori di fichi, datteri…Leggera astringenza,ancora buona acidità.

Vitovska 2007- 12,5°-***Color giallo oro carico, al naso  delicato sentore di crema pasticcera, astringenza quasi impercettibile, morbido, abbastanza caldo secco.

Azienda Zidarich Carso -Friuli Venezia Giulia-

Malvasia 2009-13,5°****Color giallo ambra, non limpido come  accade per tutti i vini macerati, al naso si avverte il profumo dell’uva matura, decise note agrumate-limoni di Amalfi-legemente tannico, caldo, elegante.

Azienda Oasi degli Angeli -Cupra Marittima (AP) Marche

Kupra 2009 -Anteprima – da uve Grenache,rosso rubino, affinamento in legno per 30 mesi,ancora giovanissimo, in commercio il prossimo autunno con  sole 400  bottiglie….

Kurni 2010 -13,5° ****- Non avevamo ancora assaggiato questo vino super premiato che in effetti ci ha molto sorpresi. Da uve Montepulciano provenienti da vigneti  che hanno dai 16 ai 90 anni, resa di 15/18 quintali  per ettaro, allevamento ad alberello, produzione di 6000 bottiglie. Il vino si presenta al naso con una grande concentrazione di profumi che si ritrovano in bocca insieme ad una sensazione di grande morbidezza anche se in una prospettiva di longevità.

Fattorie Romeo del Castello-Randazzo (CT) Sicilia

Vigo Etna Rosso 2008-14° **Da uve Nerello Mascalese con una piccola percentuale di Nerello Cappuccio. Color rosso rubino con qualche riflesso aranciato, sentori di frutta rossa(amarene) e spezie (pepe verde).

Azienda Agricola Luciano Saetti -Soliera-(MO)-Emilia Romagna

Rosato dell’Emilia*** da uve Salamino di Santa Croce,vigne di 40 anni. Dopo la pigiatura il mosto viene separato dalle bucce, la fermentazione si sviluppa in botti d’acciaio a temperatura controllata. Affinamento sulle fecce in bottiglia per minimo sei mesi, poi sboccatura con immediata immissione sul mercato. E’ stata una bella scoperta il sottile perlage,i gradevoli sentori di piccoli frutti rossi, soprattutto di amarena.Delicato, freso, morbido.

Azienda Zampaglione Don Chisciotte” Calitri (AV) Campania

Don Chisciotte Fiano d’Avellino 2008-12,5°-***Color giallo ambra, un fiano davvero insolito al primo impatto. Macerazione per 40 giorni, svinatura poi affinamento in acciaio. Sentori floreali molto intensi, spiccata acidità.Una bella sorpresa ad un’altitudine di 700 m.

Don Chisciotte Fiano d’Avellino 2009-13,5°-***  Resa pari a 40 quintali per ettaro, sottoposto a un periodo di macerazione più lungo rispetto al Fiano 2008,colore giallo dorato  carico con riflessi ambrati, sentori floreali, note balsamiche;in bocca leggermente tannico (tannini vegetali), minerale, sapido, persistente. Produzione da 5000 a 8000 bottiglie.

Schede elaborate da Marco Furlan, Livio Gervasio, Giuditta Lagonigro

________________________________________________________________________________________________________

I vini di Stefania  MEZZETTI  

Bella sorpresa la scoperta di alcuni vini provenienti dal centro Italia, per la precisione dall’Azienda Agricola Stefania Mezzetti di Tuoro sul Trasimeno-Loc. Vernazzano Basso (Pg). Dei dieci ettari di vigneto una gran parte rientra nelle Doc Colli del Trasimeno e Doc Cortona Syrah. Otto ettari vitati a Sangiovese, Cabernet , Merlot, due ettari di Grechetto e Trebbiano bianco per la produzione di vini IGP.

Ecco le nostre considerazioni con le stelline che indicano una sorta di valutazione da prendere molto sportivamente anche se il gruppo de La Poliphenolica profonde tutta la sua concentrazione durante le degustazioni.

ROSSO IGT UMBRIA “ANNIBALE” 2010 GR.13 ***

Blend di Sangiovese, Cabernet Sauvignon e Merlot. Rosso rubino con riflessi porpora, di cristallina limpidezza. Abbastanza intenso al naso, non troppo complesso. Vinoso e fruttato, emerge subito la ciliegia, poi sentori vegetali di erba fresca  e un lieve sottofondo floreale. Intenso in bocca, sulla morbidezza (comunque presente) prevale la freschezza e la tannicità. E’ un vino giovane, abbastanza armonico, non troppo persistente. Versatile negli abbinamenti, noi lo proporremmo con un bollito misto di maiale.

 

ROSSO IGT UMBRIA “ANNIBALE 217 A.C.” 2009 GR.13,5 **

Blend di Sangiovese, Cabernet Sauvignon e Merlot. Rosso rubino tendente al granato con riflessi arancio mattone. Non pulitissimo il naso, anche se abbastanza intenso e più complesso del precedente. Amarene mature, frutti di bosco, profumi terziari di spezie, pepe, cacao. Intenso e abbastanza equilibrato in bocca, persistenza non lunghissima con un finale amaricante. Orzotto con salsiccia.

 

 

DOC CORTONA SYRAH “PRINCIPE” 2009 GR.14 ****

Di un bellissimo colore rosso rubino, consistente nel bicchiere. Intenso e complesso al naso,  erbaceo e fruttato, tra i sentori percepiti: mora di rovo, spezie, pepe, curry, liquirizia, poi vaniglia e cioccolato bianco. Intenso ed equilibrato in bocca, di grande struttura e freschezza, coerente con le percezioni olfattive. Lunghissima e piacevole la persistenza. Cacciagione.

 

Schede elaborate da Marco Furlan 

 Inserito da Giuditta Lagonigro