I vini di Renzo Sgubin-Tradizione e Innovazione…

 

 

 

 

 

 

 

I polifenolici Sandra e Marco un pomeriggio di qualche tempo fa hanno deciso di fare un giro per Collio e hanno bussato a casa Sgubin per riposare un po’  ed eventualmente ristorarsi…Michela e Renzo Sgubin  gentili  e ospitali come sempre, li hanno accolti nella sala degustazione in via Faet, 15 a Cormons (Go). L’azienda è al confine tra le Doc Collio e Isonzo laddove Renzo Sgubin si stabilisce con la sua famiglia,  dopo aver trascorso l’ adolescenza nella casa paterna,  alle pendici del Monte Quarin, respirando sin  da piccolo il profumo delle vigne.Nel 1999 decide di ristrutturare la cantina ammodernando le attrezzature enologiche. Col tempo Renzo ha trovato il giusto equilibrio in quei vini che devono parlare della terra, grassa a Pradis ghiaiosa vicino all’Isonzo, del lavoro, della passione e della determinazione necessari per produrre vini di qualità che sintetizzino la tradizione e l’innovazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco le schede elaborate da Sandra e Marco durante la degustazione.

DOC ISONZO FRIULANO 2011 GR.14

Giallo paglierino con riflessi dorati, facendo roteare il vino nel bicchiere una bella corona di archetti ne rivela la consistenza. Complesso e intenso al naso, oltre alla ben presente mineralità, spiccano sentori floreali e fruttati quali biancospino, mela golden, melone bianco. Molto tipica la mandorla che persiste a lungo nel retrogusto. Di notevole struttura, in bocca risulta intenso ed equilibrato. Ricco di freschezza e sapidità, quasi pronto al momento della degustazione, sarà ancora migliore dopo qualche mese di di evoluzione in bottiglia. Ottimo come aperitivo ma anche molto adattabile negli abbinamenti, ad esempio con un prosciutto crudo regionale, primi piatti a base di verdure o di pesce, secondi di pesce. Noi lo proponiamo con un risotto ai frutti di mare.

DOC ISONZO PINOT GRIGIO 2011 GR.14

Giallo paglierino con riflessi ramati, buona la consistenza. Abbastanza complesso, floreale e fruttato, ginestra, pera, melone,  ma anche speziato, pepe verde. Sapido e abbastanza fresco al gusto, di media persistenza. Sformato di zucchine.

DOC ISONZO CHARDONNAY  2011 GR.14

Giallo paglierino con riflessi dorati, floreale e fruttato con sentori tropicali, banana, mango su sottofondo vegetale balsamico e di erbe aromatiche, timo, mentuccia. Intenso e persistente, da abbinare con antipasti di frutti di mare.

DOC ISONZO MALVASIA  2011 GR.15

Giallo dorato intenso, consistente nel bicchiere, al naso di buona complessità e finezza. Apre con tonalità vegetali, di erbe aromatiche, salvia, rosmarino, alloro, sentori floreali, ginestra, fruttati, pera, pesca gialla, notevole anche la mineralità che si esprime con una sapidità iodata, quasi marina. In bocca si conferma vino di corpo, molto intenso, secco, caldo e morbido, equilibrato da una notevole freschezza e sapidità. Molto persistente, chiude leggermente amaricante. Tortino di alici al forno.

IGT VENEZIA GIULIA “3.4.3” 2010 GR.13,5

Cuvee di Friulano (40%), Chardonnay (40%), Sauvignon (10%) e Malvasia (10%), affinato in botti da 3-10 hl usate. Di un bel giallo dorato, risulta complesso al naso, all’inizio spiccano note vegetali e fruttate, di foglia di pomodoro e  agrumi, poi emergono sentori più evoluti, il fieno, la fragranza della crosta di pane, il miele, la vaniglia, le spezie orientali…  Equilibrato, intenso e persistente, armonico tra le sue componenti, come abbinamenti Renzo consiglia i frutti di mare, secondo noi si abbinerebbe bene anche con carni bianche, ad esempio con un coniglio disossato al forno con verdure.

DOC ISONZO SAUVIGNON 2011 GR.14

Giallo paglierino con riflessi dorati, intenso, fine e abbastanza complesso al naso. In evidenza tiglio e fiori di sambuco, poi note vegetali di foglia di pomodoro (mai aggressive), agrumi e mineralità. Di delicata freschezza, al palato risulta intenso e a lungo persistente. Assemblaggio di due vini ottenuti vendemmiando la vigna in due passate, nella prima è stata raccolta parte dell’uva più acerba, in modo da esaltare i profumi, nella seconda quella restante, più matura, per ottenere una maggior struttura. Da provare con un risotto alle erbe di campo.

DOC COLLIO MERLOT 2009 GR.14

Affinato 12 mesi in botti da 3-7 hl di rovere di slavonia e francese. Di un bel colore rosso rubino intenso, consistente alla vista, si apre al naso con sentori intensi, di amarena, e boccioli di rosa essiccati, quindi grafite, tabacco, cuoio. Vino di corpo, caldo, ma equilibrato, i tannini morbidi donano al palato sensazioni tattili vellutate. Chiude leggermente amaricante. Primi piatti con sughi di carne.

IGT VENEZIA GIULIA “PLAGNIS” 2008 GR.14

Assemblaggio di Merlot (40%), Refosco (40%), Franconia (20%) affinato per 24 mesi in botti di rovere. Rosso rubino di cristallina limpidezza, consistente nel bicchiere, all’esame olfattivo esprime sentori intensi e complessi di piccoli frutti rossi, more, ribes nero, quindi vaniglia, cacao, cuoio, tabacco, pepe. Di qualità fine, all’assaggio risulta intenso e persistente. Nonostante una lieve prevalenza delle parti dure (freschezza, sapidità, tannini ancora un po’ ruvidi), il vino ci appare equilibrato. Per queste sue caratteristiche lo suggerirei in abbinamento a del manzo alla griglia.

Nell’azienda Sgubin convivono tre generazioni, papà Bruno, Renzo e i suoi due figli che già vanno per vigne…

Giuditta Lagonigro

Tradition encounters innovation in the wines  of Renzo Sgubin

nov 01

Some time ago Sandra and Marco, during an afternoon stroll-about, decided to reach the Collio area and knocked on the Sgubins’ door,  just for a quick stop and – in case – a snack.
Michela and Renzo Sgubin, kind and hospitable as usual, called them in to the tasting room, located in 15 Via Faet, Cormons (GO). The wine-house  is located between the DOC areas of Collio and Isonzo, and here Renzo Sgubin settles with his family, coming from his parental house built on the slopes of Monte Quarin, and where he lived in his teens  among the fragrances of the vineyards. In 1999 he decided to restructure the cellar and modernize the wine-making equipment.  In the course of time Renzo gained a perfect balance in making wines capable to express what the rich soil of Pradis and the gravelly lands close to the Isonzo river tell, the hard work, the fascination and the resolution requested for a premium production that combines tradition with innovation.

Here following are the reports drawn by Sandra and Marco during the tasting session:

DOC ISONZO FRIULANO 2011 – 14°

Straw yellow with golden tinges is the color. If you rotate the glass, the wine will draw around it a fine pattern of tears which reveal the consistency. The nose feels complex and intense sensations: the well marked minerality goes along with pronounced flowers and fruits, such as hawthorn, Golden apple, white melon. The typical almond taste lasts for quite a long time as aftertaste. Performs a considerable structure, intense and balanced in the mouth. Fresh and tasty, when the tasting session is carried out, seems almost ready, however it will certainly behave even better after few months of maturation in the bottle. Highly suitable as aperitif, but quite eclectic too in pairings: for example a good local raw ham, first courses with vegetables or fish bases, or also seafood. We propose this wine to match a risotto with shellfish.

DOC ISONZO PINOT GRIGIO 2011  – 14°

Straw yellow with copper tinges, a good consistency. This wine is rather complex. Flowery and fruity, we feel broom-shrub flowers, pears, melon, but also spices and green pepper. Tasty and quite fresh, good length. Matches a good sformato di zucchine, kind of a courgette flan.

DOC ISONZO CHARDONNAY 2011  – 14°

Straw yellow with golden shimmers, flowery and fruity, feelings of tropical fruits such as bananas and mangoes in a balsamic vegetal context and wild herbs too: thyme and Pennyroyal mint. Intense and persistent, goes with seashell appetizers.

DOC ISONZO MALVASIA 2011 – 15°

Intense golden yellow, consistent in the glass, the nose perceives a good complexity and fineness. Begins with vegetal hints, herbs such as sage, rosemary and laurel, then flowery scents, broom-shrub flowers, and fruits such as pears and yellow peaches; a remarkable minerality expresses  salty and iodine-like taste, almost a sea-breeze. Remarkably persistent ends with a kindly bitterish feeling. Matches very well a baked anchovy pie.

IGT VENEZIA GIULIA “3.4.3” 2010 – 13,5°

A cuvée of Friulano (40%), Chardonnay (40%), Sauvignon (10%) and Malvasia (10%), is refined in used barrels usually containing from 3 to 10 hectoliters. The color is an appreciable golden yellow, quite complex at the nose, the initial scents issued are vegetal and fruity such as tomato leaves and citrus fruits, some more evolved smells to follow: hay, the fragrance of the crust of bread, honey, vanilla, oriental spices…Balanced, intense and prolonged, a fair harmony of all the components; Renzo suggests to match it with seashells, however we would also try it with white meats, e.g. a baked deboned rabbit roll with vegetables.

DOC ISONZO SAUVIGNON 2011  – 14°

Straw yellow with golden shimmers; intense, fine, rather complex at the nose. Highlight on linden flowers and elderberry, then come some gentle vegetal hints of tomato leaves, citrus fruits and a good minerality. Impressive the delicate freshness; the mouth feels intense and quite prolonged sensations. DOC Isonzo Sauvignon 2011  is the result of a blend of two wines obtained from a double harvest: at first some grapes are gathered whilst still unripe, with the aim to enhance the fragrances, in a second stage the harvest involves the remaining grapes, now completely ripe, so gaining a sound structure. A good try is to pair it with a risotto with field herbs.

DOC COLLIO MERLOT 2009  – 14°

Refined for 12 months in barrels  – the wood used is Slavonia and French oak  – from 3 to 7 hectoliters large. Nice is the intense ruby red color, good consistency at a visual analysis; the nose then perceives remarkable scents of black cherry and withered rose buds, then graphite, tobacco and leather smells come out. A well bodied wine, warm though in perfect balance; its soft tannins confer velvety feelings to the mouth. The final seems kindly bitterish. Goes well with first  courses seasoned with meat sauces.

IGT VENEZIA GIULIA “PLAGNIS” 2008  – 14°

A blend of Merlot (40%), Refosco (40%), Franconia (20%), refined for 24 months in oak barrels. The color is a crystal-clear ruby red, quite consistent when poured; the olfactory analysis reveals intense and complex fragrances of small red fruits, mulberry, blackcurrant, then it displays some vanilla, cocoa, leather, tobacco and pepper. A fine quality product, the tasting indicates intensity and good length. Despite a slight overcome of the edgy features (freshness, tastyness, the tannins still a bit harsh) it is definitely in balance. These properties lead me to suggest a pairing with grilled beef.

Three generations are active at the Sgubins’ winehouse:  Bruno, the father, Renzo and his two kids, already strolling through the vineyards…

 Giuditta Lagonigro

Translation by Mabira Piccaro

 

5 Commenti

  • Tarocco Ivano 37051 Bovolone Verona

    13 aprile 2014 at 16:31 Rispondi

    Gradirei un elenco di vini di Vs. produzione con relativi prezzi. Grazie e tanti saluti.
    Tarocco Ivano

    • Poliphenolica

      8 maggio 2014 at 22:37 Rispondi

      Gentilissimo, dovrebbe rivolgersi direttamente all’azienda. Troverà le info su http://www.cotar.si.

  • sOMMELIERRE

    4 maggio 2015 at 19:20 Rispondi

    Questo vino malvasia se mi chiedete 300 euro a bottiglia ve li do’ volentieri!ECCEZZIONALE!!!!!!!!!!

  • Poliphenolica

    5 maggio 2015 at 10:50 Rispondi

    Sarà contento il produttore!

  • Somellierre

    28 maggio 2015 at 13:37 Rispondi

    Be’ dopo aver assaggiato centinaia di vini dal prezzo oltre i 50 euro a bottiglia e dopo averne sputato almeno la meta’ per quanto facevano schifo e non valevano neanche come un vino in brik del supermercato potete credermi quando vi dico che questo malvasia sgubin e’ veramente eccezionale.

Lascia un commento