La Grande Festa di Winesurf-Enocup…C’eravamo anche noi!

Enocup 2014

Per il secondo anno consecutivo, seguendo dall’inizio la Grande Festa Winesurf -www.winesurf.it-gli amici fondatori del gruppo de La Poliphenolica, hanno partecipato a Enocup, campionato di degustazione organizzato da Carlo Macchi & Co. L’edizione 2014  ha visto scendere in campo due squadre: La Poliphenolica e La Repubblica Privata (come da regolamento quattro i componenti per squadra).

Dopo le due prove online le squadre si sono classificate al secondo posto.  La terza prova, degustazione alla cieca, si svolgerà a Villa Castiglione, Firenze, il tre maggio.

Si mette in moto  l’organizzazione: albergo prenotato, pulmino noleggiato (si fa  anche il  viaggio tutti insieme…).Partiamo alle sette, carichi e concentrati.

Partenza!

Dal cielo del Friuli Venezia Giulia, più precisamente della Bisiacaria, cade una leggera pioggia che è andata aumentando sempre di più man mano che ci avviciniamo alla Toscana. Nebbia e acquazzone ci accolgono a Firenze. Forse anche le nuvole hanno organizzato un raduno su Villa Castiglione per chiedere qualche bottiglia di vino in cambio di acqua…

Arrivo, registrazione, consegna delle buste con il regolamento. Giretto di perlustrazione nelle sale con un richiamo irresistibile alla degustazione degli oltre trecento vini arrivati per la Grande Festa Winesurf…

La Grande Festa Winesurf

Non abbiamo tempo ora, meglio pensare alla gara.

Scendiamo nelle sale in cui si svolgerà  Enocup, saranno state catacombe, carceri o cantine?

sala campionato...

Sale la tensione, è un gioco si sa, ma un po’ di sana competizione non guasta.

Le  sommelier incaricate della mescita fungono anche da servizio d’ordine. Neanche all’esame di stato mi sono sentita così controllata! Ma gli ordini di Messer Carlo Macchi non si discutono.

Pronti, via!

Centoventi minuti per Individuare-indovinare nome del vitigno, zona di produzione e annata di sei vini:tre bianchi e tre rossi.  La seconda prova vedrà impegnati solo due membri della squadra che, spalla a spalla, dovranno scegliere un vino e scrivere il nome del vitigno su un foglio chiuso in busta sigillata. Se la risposta sarà identica il punteggio della prima prova raddoppierà.

La Poliphenolica e La Repubblica Privata svolgono le degustazioni  a debita distanza. Ci s’incontra dopo un po’ nelle sale della grande festa Winesurf; dopo qualche scambio sulle risposte date si decide di dedicarsi a cuor leggero all’assaggio dei vini.

Naturalmente non c’è che l’imbarazzo della scelta… Dopo un po’ lo stomaco brontola, per fortuna ha smesso di piovere e possiamo gustare nel  giardino di Villa Castiglione  formaggi, trippa e il  buonissimo lampredotto di Leonardo Torrini.

spuntino

Manca un po’ di tempo alla proclamazione dei vincitori, inganniamo l’attesa chiacchierando e godendoci la bella vista su Firenze.

vista panoramica

Ore 17 circa, ci siamo, prendiamo posto e restiamo in trepidante attesa dei risultati.

Naturalmente Carlo Macchi Signore di Villa Castiglione  ci fa penare.

Carlo Macchi

Ecco la classifica:

1 I Tannici

2 La Repubblica privata

3 Diritti d’Impanto

4 Tastavino

5 Manno-team

6 La Poliphenolica

7 A Ti Tai

8 Nuovi Barbari di Bologna

 9 La Bigoncia

Una delle due nostre squadre si è classificata seconda, il premio consiste in n° 116 bottiglie di vini italiani …Uno per tutti, tutti per uno!

Il nostro ringraziamento agli organizzatori e per noi un monito da tenere  presente: fidarsi del primo naso e quindi della prima impressione!

La cena dei festeggiamenti a casa di Paolo e Patrizia Zaini che ci riempiono sempre di coccole…

Il soggiorno in Toscana si è prolungato fino a domenica   con una gita in Chianti.

DSC_2193

Un giro a Volpaia e poi verso Greve in Chianti. A mente e papille fresche ancora qualche degustazione nella storica Enoteca dell’Unione Produttori  Vini del Chianti.

Enoteca Greve in Chianti

Uno spuntino  e via, sulla strada del ritorno, contenti e ritemprati…

 Presto riprenderemo gli allenamenti per nuove sfide!

Giuditta Lagonigro con

Michela Cantarut,  Giuseppe Clapiz,  Marco Furlan, Livio Gervasio, Sandra Tavagnacco, Alessandro Zaini, Paolo Zaini.

Nessun commento

Lascia un commento