TakItaly Puglia in Friuli Venezia Giulia… Cronaca di un amore corrisposto

 

TakeItaly Puglia in FVG

 

 

 

Dopo molti giorni dall’evento TakItaly Puglia, organizzato dall’associazione culturale e di Promozione Vinoway Italia, in collaborazione con il magazine Vinoway.com, svoltosi nella Tenuta di Borgo Conventi, a Farra d’Isonzo (Go), smaltita l’adrenalina e ricomposti i pensieri, è giusto e doveroso rendere onore a quanti hanno contribuito alla riuscita della manifestazione.

.Quello in Friuli Venezia Giulia è stato l’ultimo appuntamento dell’anno di vari incontri di degustazione di eccellenti vini rossi pugliesi, selezionati da Vinoway, svoltisi in varie città italiane attraverso TakItaly Puglia. A Farra d’Isonzo -Borgo Conventi-l’offerta si è raddoppiata, oltre ai vini rossi, infatti, le quaranta aziende partecipanti, hanno dato l’opportunità, quasi unica, di assaggiare contemporaneamente anche vini rosati. E non basta. A rendere ancor più goloso il percorso c’erano oli extravergine d’oliva di altissima qualità ed eccellenti prodotti gastronomici assemblati da mani sapienti… Ma andiamo per ordine. Davide Gangi e Alessandro Ren, rispettivamente presidente e vice presidente di Vinoway Italia,attraverso un’impeccabile comunicazione via web e con i più convenzionali sistemi di pubblicitá , sono stati scrupolosi registi di una bella avventura che, a distanza di tempo si può ripercorrere attraverso ricordi ancora vivi, che si fanno racconto attraverso i personaggi che ne sono protagonisti. Gli attori si avvicendano sul palcoscenico del gusto seguendo un copione appena accennato e reso più vivace da una istintiva ma mai superficiale improvvisazione.Scena n.1. Davide Gangi atterra con Stefano Gangi , Simona Giacobbi e Gianvito Magistà,due specialissimi inviati di Tele Norba; da Milano giunge il collega giornalista, Max Bordignon che con la sua telecamera diventerà l’ombra di tutti gli ospiti.Arriva anche Michele Polignieri, Fiduciario Slow Food della Condotta delle Murge, oltre che esperto gastronomico.Destinazione Borgo Conventi, laddove Leonardo Pallotta si unisce al gruppo per una cena informale, in giardino, illuminati da luminose stelle.Scena n.2. Cormons, P.zza Locatelli, Enoteca. Elena Orzan, direttrice dell’Enoteca di Cormons,nostra prestigiosa guida, attende la comitiva pugliese per un multi sensoriale assaggio di Collio… Prima tappa in zona Subida, verso l’Acetaia Sirk che gli impavidi amici raggiungono sfidando alte temperature. Nel frattempo giungono Tullio Cataldo dell’Azienda Kandea e Alessandro Ren.

Acetata Sirk - CormonsJosko Sirk, racconta con indomita passione, la storia di un “condimento” povero, quale l’aceto, che diventa un prodotto di altissima qualità se la materia prima, quindi l’uva, è essa stessa di qualitá, partendo dalla vigna.

 

 

 

 

Con un carico di barba tele di Ribolla

Un brindisi di benvenuto prima di tornare a Cormons, per un veloce ma gustoso spuntino.

Enoteca di Cormons

Sempre scortati da Elenza Orzan si procede verso Zegla, dove, nella splendida scenografia delle lussureggianti colline del Collio, al confine col Brda,( Collio sloveno), Kristian Keber, racconta la storia dell’Azienda Keber, attraverso la visita dei vigneti e della cantina che più delle parole esprimono la filosofia del “contadino” Edi Keber e della sua famiglia.

Con Kristian Keber

In degustazione il Collio Bianco, vino del Territorio ( Friulano, Malvasia e Ribolla) di Edi Keber e il Brda, prodotto da Kristian Keber. Il pomeriggio scorre velocemente, c’è un altro appuntamento, quello con Renzo e Michela Sgubin, a Cormons.Michela, ospitalissima padrona di casa, accompagna i già provati ma sempre attenti visitatori, nella rinnovata cantina, offrendo in degustazione una selezione degli ottimi vini prodotti. Intanto a Borgo Conventi continuano gli arrivi. Ecco Nicola Derosa,dell’omonimo caseificio di Gravina di Puglia, Nicola Centoducati,Giuseppe Vicenti, giovani e agguerriti proprietari della ‘Agriturismo Murà di Altamura (BA) insieme all’altrettanto giovane, fantasioso e bravo cuoco ( si, cuoco perché essere un bravo cuoco non é sminuente rispetto al termine chef) Jakopo Simoni. La serata si conclude con una passeggiata nella magica città di Trieste.Scena n.3.La giornata è assolata e calda. Si respira un’aria frenetica e un po’ nervosa a Borgo Conventi. I vini sono conservati in cantina per evitare alterazioni; viste le alte temperature, anche la macchina che produce il ghiaccio, essenziale per per i vini rosati, non riesce a sostenere la calura, se ne dovranno acquistare blocchi…Michela Cantarut, Michela Miki Piky, Marina, Gaspàre, fidati collaboratori di Borgo Conventi, si affrettano ad allestire i banchi di assaggio insieme a Renata De Corte e al giovane Nilo.L’artista Enzo Valentinuz con le sue opere ha incorniciato le sale di Borgo Conventi.

Opera di Enzo Valentinuz

Protagonista è la “pietra del Carso” simbolo di meditazione ma anche di speranza, il grigio e i colori rappresentano le mille sfaccettature della vita…
Ore 10,30. Puntualissimi incominciano ad arrivare ospiti.

Tra i primi il Consigliere Regionale Alessio Gratton, presidente della II commissione Attivitá Produttive del Friuli Venezia Giulia, e poi Claudia Culot, delegata Onav della Provincia di Gorizia, insieme a esperti amici sommelier;Elena Roppa, Liliana Savioli, Claudio Soranzo, Sandro Shultz per il mondo della comunicazione e Ingrid Mahnich, presidente dell’Associazione viticoltori dell’Istria Slovena.Amici esperti sommelier quali Adriano e Linda Bellini, Renzo Badalini, Andrea Valantig, Donatella Briosi,


solo per citarne alcuni. Si celebrerá un ulteriore incontro nel corso di TakItaly Puglia: il gemellaggio tra Le Donne del Vino Puglia con le Donne del Vino del Friuli Venezia Giulia per il quale sono presenti le Delegate regionali Marianna Cardone e Cristiana Cirielli insieme ad un nutrito gruppo di socie. Cordiali i saluti di benvenuto. Si leggono i messaggi di buon lavoro inviati da Leonardo Di Gioia, Assessore alle Risorse Alimentari della Regione Puglia, di Sergio Bolzonello, Vicepresidente della Regione Friuli Venezia Giulia e poi la parola passa ad Alessio Gratton, il quale, dopo il saluto a nome della Regione Friuli Venezia Giulia e in particolare dell’Assessore regionale alle Risorse agricole e Forestali, Cristiano Shaurli, esprime sincero apprezzamento per l’iniziativa promossa da Vinoway e auspica future collaborazioni tra le due regioni. Davide Gangi illustra le finalità di TakItaly che ha l’obiettivo di coinvolgere produttori di tutt’Italia in un percorso di conoscenza itinerante. Cordiale e affettuoso è lo scambio di saluti tra le Delegate regionali delle Donne del Vino, Marianna Cardone e Cristiana Cirielli che rafforzano il giá ottimo rapporto di amicizia. Un giro nell’azienda Borgo Conventi, guidati da Antonio Cantarutti,un brindisi nella barricaia con una buona Ribolla gialla e poi via alla danza dei sapori. I vini sono tutti in bella mostra,

Sala degustazione vini rossi

la degustazione gli oli extra vergine di oliva è guidata da Rita Costanzo,

Oli EVO

comincia lo scontro a colpi di mestoli tra Ennio Furlan, cuoco di grande esperienza del Friuli Venezia Giulia e del grintoso Jacopo Simone. Il risotto alle erbe di campo e una versione magnificamente rivisitata di “riso patate e cozze” deliziano il palato dei fortunati presenti.

Non si riesce a star dietro alle goduriose proposte gastronomiche.


image image

Le ” frise caserecce”con pomodori e olio evo, glia scaldatelli- mignon bolliti- del Panificio Di Gesù di Altamura, il pane del Panificio La Panetta ( Presidio Slow Food), sempre di Altamura, i crostini con liptauer,con radicchietto per la squadra del Friuli Venezia Giulia e poi ancora gli strepitosi prodotti del Caseificio Artigianale dei Fratelli Derosa di Gravina di Puglia, rappresentati da Nicola. Stracciatella, caciotte e il buonissimo Pallone di Gravina, “se non assaggi non ci credi”…Intanto i produttori presenti, Tullio Cataldo, Leonardo Pallotta, Marcello Salvatori (Elda Cantine)Marianna Cardone (Cantine Cardone) e le Donne del Vino raccontano i loro prodotti, ma anche gli altri vini vengono sapientemente presentati dai sommelier addetti alla mescita. La mattina scorre all’insegna della giovialità e del puro appagamento dei sensi. Nel pomeriggio si riprende con visitatori ” enogastroappassionati “, arriva anche il Dott. Claudio Fabbro, agronomo, giornalista e scrittore che rivolge un plauso all’evento. Intanto i cuochi continuano a preparare in giardino e in tempo reale, succulente pietanze come i “capunti (del pastificio Cardone di Fasano) con occhipinti ( verdura tipicamente pugliese), sugo di pomodori freschi e cacio ricotta” Un’esplosione di profumi

Capunti con occhipinti...

e sapori!Tutto procede nella massima tranquillità e relax arrivando fino a sera, con l’ultimo calice in mano per l’ultimo sorso, prima di lasciare, a malincuore, l’accogliente Tenuta Borgo Conventi.Entusiasti sono stati i commenti sull’alta qualità dei vini e del cibo con inviti a ripetere l’evento, anche in altre forme. Sentito e di cuore é il grazie a Davide Gangi e Alessandro Ren, per aver scelto, non senza rischi, il Friuli Venezia Giulia. Grazie di cuore a Michele Polignieri per l’ impareggiabile scelta delle materie prime. Grazie a Paolo Corso, direttore ed enologo di Borgo Conventi e a tutti i collaboratori per la massima disponibilità, grazie a quanti seppur invitati, impossibilitati a partecipare all’evento, hanno inviato auguri di buon lavoro. Grazie di vero cuore ai vignaioli che hanno percorso migliaia di chilometri personalmente o attraverso i loro vini,grazie a chi, come i tre moschettieri dell’agriturismo Murá, nel giro di ventiquattro ore circa, hanno percorso duemila km in auto…

TakItaly Puglia

TakItaly è un esempio di collaborazione tra diverse esperienze con l’unico scopo di favorire scambi e confrontarsi su temi comuni con entusiasmo e convinzione. Peccato per chi non c’era.

Giuditta Lagonigro

Per gli oli d’oliva extravergine grazie alle aziende:

De Carlo
Montagano
Tratturi reali
Donna oleari
Agrolio
Covan
De Carlo

Per i vini grazie alle aziende:

ROSSI

Agricola Felline: Primitivo di Manduria Dop ZINFANDEL 2011
Agricole Vallone: Rosso IGP Salento GRATICCIAIA 2011
Albea: PETRANERA IGP Puglia 2013
Antica Enotria: IGT Puglia Nero di Troia 2012, IGT Puglia Negroamaro 2012
Apollonio: Copertino DOP Rosso Riserva DIVOTO 2011
Azienda Agricola Pietregiovani: Primitivo IGP Puglia 2013, Negroamaro IGP Puglia 2010
Botromagno: Murgia Rosso IGP PIER DELLE VIGNE 2012
Cantele Vini: IGT Rosso Salento AMATIVO 2013
Cantina Moros: Lizzano Negroamaro DOP Superiore ANIMA DI NEGROAMARO 2013
Cantina Varvaglione: Primitivo di Manduria DOP PAPALE ORO 2013
Cantine Imperatore: IL SOGNO Primitivo DOP Gioia del Colle 2010, VIII DECUMANO Primitivo IGP Puglia 2014
Cantine Losito: Primitivo BIO 2015, Nero di Troia BIO 2015
Cantine San Marzano: Salento IGP F Negroamaro Salento 2012
Cantine Spelonga: Puglia IGT Nero di Troia 2014
Cardone Vini: Gioia del Colle DOP ARCHITA 2013
Casaltrinità: PADRE – Tavoliere delle Puglie Nero di Troia DOP 2012
Castello Monaci: Salice Salentino Riserva Doc AIALE 2013
Colli della Murgia: Rosso IGP Puglia MAZZARO 2008
Elda Cantine: IGP Puglia Rosso ETTORE 2012
Feudi di Guagnano: CUPONE Salice Salentino Doc Riserva 2011
Garofano Vigneti & Cantine: Salento IGP Rosso Negroamaro SIMPOTICA 2011
Gianfranco Fino: Primitivo di Manduria Doc ES 2013, Primitivo di Manduria Dolce Naturale Docg ES PIU’ SOLE 2012
I Buongiorno: Puglia IGT NICOLAUS 2013
Kandea: ALTAVILLA IGP 2013, ARAGONA IGP 2013
Leonardo Pallotta: San Severo Nero di Troia Doc DONNA CLELIA 2012
Leone de Castris: Salice Salentino Doc DONNA LISA 2012
Ognissole: Castel del Monte Rosso DOC ROMANICO 2011
Pietraventosa: IGP Puglia VOLERE VOLARE 2013
Produttori Vini Manduria: Primitivo di Manduria Dop Riserva ELEGIA 2012
Romaldo Greco: CANTICO IGP Salento 2013
San Ruggero: 13 LAME IGP 2013
Tenute Chiaromonte: Doc Gioia del Colle Primitivo MURO SANT’ANGELO 2012
Tenute Rubino: JADDICO Doc Riserva 2012, VISELLIO IGT Salento 2013
Tormaresca: Doc Castel del Monte TRENTANGELI 2014
Tre Pini: Riserva Doc Gioia del Colle Primitivo RISERVA TRE PINI 2013
Vigneti Calitro: IGP Salento Rosso CALITRO NEGROAMARO 2012
Vinicola Palamà: Salento IGP Rosso 75 VENDEMMIE 2015

ROSATI

Agricola Felline: CICALA Rosè 2015
Agricole Vallone: Brindisi Rosato DOP VIGNA FLAMINIO 2015
Albea: PETRAROSA IGP Puglia 2015
Apollonio: Salento IGP Rosato DICIOTTO FANALI 2013
Botromagno: Murgia Rosato IGP ROSE DI LULU’ 2015
Cantele Vini: Salento IGT Negroamaro Rosato RHOESIA 2015
Cantina Moros: Negroamaro Rosato Salento IGP ROSE 2015
Cantina Varvaglione: Rosato del Salento IGP 12 E MEZZO 2015, Rosato del Salento IGP MOI 2015
Cantine Paolo Leo: GRECìA Rosato 2015
Cantine San Marzano: Salento IGP TRAMARI Rosè di Primitivo 2012
Cantine Spelonga: Puglia IGP Nero di Troia Rosato MARILINA ROSE’ 2015
Cardone Vini: Rosato Salento IGP Negroamaro NAUSICA 2015
Casaltrinità: RONDIROSA – Tavoliere delle Puglie Rosato DOP 2015
Castello Monaci: Negroamaro Rosato Salento IGP KREOS 2015
Colli della Murgia: Rosato IGP Puglia SELLAIA 2015
Elda Cantine: IGP Puglia Rosato PESCAROSA 2015
Feudi di Guagnano: ROSARO’ Negroamaro Rosato IGT Salento 2015
Garofano Vigneti & Cantine: Salento IGP Rosato Negroamaro GIROFLE Rosè 2015
I Buongiorno: Salento IGT ROSALENTO 2015
Kandea: AL – MALIK IGP Rosato 2013,
Leonardo Pallotta: Vino Rosato I TRE VOLTI 2015
Leone de Castris: IGT Salento FIVE ROSES 72° Anniversario 2015
Ognissole: Castel del Monte Rosato DOC PONTELAMA 2015
Produttori Vini Manduria: IGP Salento Rosato AMOROSO 2015
Romaldo Greco: Salento IGP Negroamaro Rosato DUODECIM 2015
San Ruggero: IGP Puglia Nero di Troia Rosato SINE VERBA 2015
Tenute Chiaromonte: KUMIA Rosato 2015
Tormaresca: IGT Salento CALAFURIA 2015
Vigna Flora: IGT Rosato Susumaniello TRE TOMOLI ROSA 2015
Vigneti Calitro: IGP Salento Rosato CALITRO NEGROAMARO ROSATO 2015
Vinicola Palamà: METIUSCO Salento IGP Rosato 2015

Per altre info:www.vinoway.com

8 agosto 2016

 

Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.